Archivio dell'autore: PERUnViaggio

191617054-04bf2b59-f92b-4c9b-9769-212faa29dc65

Corriere dello sport – Andrea Devicenzi, 1000 km in solitaria in Perù

L’atleta paralimpico pronto ad una nuova sfida: arrivare tra bicicletta e trekking fino a Machu Picchu. «Mi sono preparato duramente, il panorama che osserverò mi aiuterà a superare la fatica»

Leggi la notizia su Corriere dello sport

13876303_300771436923493_6212346551491755124_n

…e da Chilca si vola a Pisco!

Amici/che, abbiamo conquistato Pisco.
Ho deciso di proseguire e di non fermarmi a Chilca, e ho percorso anche i 166 km che dividono Chilca da Pisco, nella regione di Ica. Il sole oggi mi ha accompagnato per tutto il pomeriggio!
Stasera giro in questa bella cittadina, riposo e domani si saluta l’Oceano e ci si dirige nell’entroterra verso Cuzco, dove mi aspetto tutta un altra realtà rispetto a ciò che ho visto fino ad ora. E si inizia a salire!

13620204_300363420297628_9151415952233991287_n

Prima tappa: Cerro Azul

Prima tappa a Cerro Azul.
Appena sono arrivato ho capito che era il posto giusto in cui avrei già da oggi trovato quel che cercavo in Perù. Così ho pensato, così è!
Ho chiesto cortesemente ad alcune persone e mi hanno indicato questo hostal in cui mi trovo benissimo, accogliendomi subito con un sorriso.
Mentre il ragazzo prepara le chiavi ho scambiato tre chiacchiere con un taxista peruviano: ho capito poco nulla, ma la sua cordialità e disponibilità mi ha fatto sentire a casa. Una cosa l’ho capita bene: avanti 30 metri c’è la pizzeria di un italiano, cosa faccio? Bhè vado subito a conoscerlo. Èdderomaaaaa…
Non vi chiedo di indovinare cosa mangio stasera perché sarebbe troppo facile…

 

12472492_300167496983887_8330100878247390268_n

Ore 8.00 a Lima, 15.00 in Italia: parte l’avventura!

Ore 8.00 a Lima, 15.00 in Italia: parte ufficialmente la mia avventura peruviana!
La città ha appena iniziato la sua vita frenetica e io mi ritrovo a pensare a quanto ho desiderato e voluto che si realizzasse questa magica esperienza. Ci ho creduto realmente, e come mi scriveva un amico qualche giorno fa, le cose in cui credi realmente si realizzano sempre, perché credere in una cosa la rende davvero possibile.
La bici è pronta e io sono carico! A presto!!

13996138_311381152529188_1440654498054474095_o

Diario di bordo: 26 Luglio 2016 – Prima tappa: Lima – Cerro Azul

Diario di bordo: Ore 7.00 del mattino di martedì 26 luglio

Metri di dislivello: 630
Durata totale: 10 ore e 15 minuti
Distanza complessiva: 135,86 chilometri
Calorie: 4.248

La città di Lima è oramai già sveglia ed io, in sella alla mia mountain bike, sono pronto per iniziare questa mia prima avventura in solitaria. Tanti i dubbi, tante le incognite, ma la consapevolezza di intraprendere un’esperienza unica da cui attingere nuove conoscenze, attraverso momenti irripetibili, è forte!! Fortissima!!!

Il cielo è grigio ma dentro di me la voglia di partire e di riuscire in questa avventura ha mille colori, mille sfumature di cui godere.

Mi immetto nel traffico in direzione Oceano Pacifico, che dopo pochi minuti ho la possibilità di ammirare con i miei occhi e scattare il primo di tanti selfie.

La metropoli di Lima, immensa, mi mostra i suoi molteplici aspetti: ville lussuose ed altre abitazioni un po’ meno.
I primi incontri con la popolazione, i sorrisi, i saluti, le strette di mano mi fanno immaginare il meglio di ciò che saranno i miei prossimi venti giorni.

La Panamericana, all’apparenza una tavola pianeggiante affiancata all’Oceano Pacifico, ogni tanto presenta delle lunghissime salite che scollinano all’interno di un piccolo altopiano in cui è stata ricavata la strada che la divide in due. Una pendenza leggera che mi fa capire quanto sarà impegnativo nei prossimi giorni portare una bici da quasi 40 chili a scalare oltre 6 passi da 4.000 metri.

Mi fermo a pranzo per mangiare qualcosa di caldo e, mentre attendo la portata, guardo le carte con altimetrie, tappe, tempistiche e capisco, visto i chilometri già percorsi, che riuscirò a raggiungere Pisco (da cui lascerò la Panamericana per prendere direzione Cusco nell’entroterra andino) in due tappe. 

Perciò, la tappa di questa sera sarà Cerro Azul. Ci arrivo verso le 17.00 e le persone davanti all’Hostal in cui dormirò, quando capiscono che sono Italiano, mi indicano la pizzeria poco distante proprio nella piazza in cui mi trovo.

Inutile dire con cosa ho cenato quella sera…

Andrea De Vicenzi (2)

Sport Parma – Andrea De Vincenzi alla conquista del Machu Picchu: “Questo viaggio mi regalerà emozioni uniche”

Andrea Devicenzi, dopo aver subìto l’amputazione della gamba sinistra all’età di 17 anni in seguito a un incidente motociclistico, ha iniziato l’attività ciclistica fino a raggiungere il livello agonistico. Ha superato numerosi traguardi tra cui i campionati europei di Paratriathlon e il viaggio in India in solitario, percorrendo 700 km in otto giorni in bicicletta raggiungendo il KardlungLa a quota 5.602.

Leggi la notizia su Sport Parma

panamericanasud1

La partenza in bici per l’avventura!

Oggi è il grande giorno. Si parte!
Abbandono la caotica Lima; percorrendo la Panamericana raggiungerò Chilca, città balneare situata nella provincia di Cañete. Circa 75 chilometri dalla capitale. L’obiettivo è quello di farne altri 45 per arrivare a Cerro Azul (“Blue Hill”), un villaggio di pescatori e città balneare.

Sarebbe una ottima partenza!!

 

lima 1° giorno

Primo giorno a Lima

Lunedì 25 Luglio – Sono finalmente arrivato a Lima!
Ieri è stata una giornata molto intensa, tante ore di volo, ritardo immane, traffico pazzesco all’uscita dall’aeroporto, ecc…ma poi alle 22 tutto si è sistemato.
Oggi la giornata è trascorsa con la preparazione della bici e dei materiali che mi serviranno nel viaggio.
Stasera alle 20, ora di Lima, ho un’intervista radiofonica.
Sapete quando vi chiedevo di scrivermi perché sarebbe stata fonte di energia, ecco, non mi sbagliavo.
Qui il tempo è grigio ma non piove e la temperatura è sui 15 gradi. 

 

13987363_310907602576543_5029463474268113098_o

La preparazione del materiale a Lima

Lunedì 25 luglio: è il giorno dopo il mio arrivo a Lima e tutto il mio tempo è stato dedicato alla preparazione di tutto il materiale, bici e bagagli, per partire domani con tutto organizzato. Una giornata, difficile, in cui vorrei partire subito perché l’entusiasmo è alle stelle!
A lavoro ultimato, ho ricevuto una chiamata emozionante: Radio Uniòn di Lima è interessata ad una intervista radiofonica con me, così mi sono organizzato con Kay che mi ha poi accompagnato.
Mancano poche ore alla partenza e la concentrazione è tanta.
Il blocco notes con tutti gli appunti è sempre sotto ai miei occhi e più di una volta sono uscito dall’appartamento per acquistare le piccole cose che mancano… In realtà, gli acquisti sono stati anche una “scusa” per evadere da quel locale che in alcuni momenti sembra togliermi l’aria.
Stanotte non credo dormirò molto, anzi quasi nulla. Mille i pensieri, molte le incognite, che daranno ufficialmente inizio alla mia prima avventura in solitaria.

Andrea_Devicenzi1

Tuttobiciweb.it – #PERUNVIAGGIO. La nuova sfida di Andrea Devicenzi

“Il Perù – dice Devicenzi – è sempre stato una delle mete che desideravo visitare. Così quando ho scelto di affrontare una nuova sfida, ho pensato proprio a questa terra magica. Un viaggio che vivrò attraverso lo sport che amo di più, il ciclismo. Cerco sempre nuove avventure, sono pronto ad affrontare le difficoltà, ma sono certo che questo viaggio mi regalerà emozioni uniche.”

Leggi la notizia su Tuttobiciweb